Agricoltura, alimentazione e salute

Esperienze di ricerca partecipativa – Recco 15 giugno 2018

E’ possibile veder convivere tradizione e innovazione?
Per 9000 anni lo scopo dell’agricoltura era di far adattare le piante ad un certo ambiente. E’ da quando abbiamo iniziato a modificare l’ambiente che abbiamo reso i campi di luoghi diversi uguali, favorendo così anche la concentrazione della produzione di semi nelle mani di poche multinazionali.

Anche se alcuni dei grandi problemi del pianeta su cui viviamo ci sembrano lontani, in realtà sono molto più vicino a noi di quello che pensiamo, ma soprattutto tutti hanno tutti a che fare con i semi

Venerdì 15 giugno alle ore 21:00 presso la Sala Polivalente di Recco, con il patrocinio del Comune di Recco, avremo il piacere di incontrare Salvatore Ceccarelli, ricercatore di fama internazionale nel campo del miglioramento genetico partecipativo.

Il suo libro “Mescolate contadini, mescolate” indica la strada per l’agricoltura di domani.
E’ il frutto di 35 anni di ricerche ed esperienze sul campo, condotte insieme con i contadini e le contadine del Medio Oriente e del Corno d’Africa, per giungere a sostituire alle varietà imposte dalle multinazionali del seme, uniformi e incapaci di adattamento, i miscugli e le popolazioni vegetali custodite e selezionate direttamente dai coltivatori con la partecipazione collaborativa dei ricercatori.

Ha illustrato ai non specialisti le idee guida del miglioramento genetico partecipativo, che lo porta tuttora a sviluppare progetti in Etiopia, Giordania, Uganda, Iran ed Europa, nell’ormai corroborata convinzione che i miscugli di semi custoditi e selezionati direttamente dagli agricoltori con l’ausilio dei ricercatori siano quelli più capaci di adattarsi all’ambiente senza compromettere la biodiversità.

Una serata di condivisione di buone pratiche e riflessioni per noi stessi e per la nostra terra.

Non mancate!

Share

One Comment

  1. Argomento molto importante per tutti ed in particolare per chi, come me, si occupa professionalmente di prevenzione e promozione della salute.
    Conto di partecipare all’evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *