La Scholè

La nostra visione

La Scholè

Il termine schola, latino da cui l’italiano scuola, è un calco dal greco scholé che significava originariamente “tempo libero” e che viene a definire, in seguito, il luogo dove principalmente si passava il tempo libero dedicato alla discussione filosofica o scientifica.

Il tempo libero è anche, in questo senso, il tempo che libera. Libera dalla prigione del tempo industriale, intrappolato nella rete obnubilante del profitto, della crescita, della produttività. Un tempo, quindi, fuori dal tempo trascorso nella ricerca di sé, di senso.

La scuola, però, indica anche un luogo di trasmissione di una certa conoscenza. Luogo all’interno del quale il pensiero del maestro informa la mente dell’allievo. Perché questo avvenga, non è possibile stabilire rigidi protocolli o condizioni di qualsiasi genere che non siano dettate, alla fine, da un profondo amore, sola condizione che permette la trasmissione corale (yi xin de xin).

  • Da ottobre a febbraio

    La Scholè è aperta in versione invernale.

    Ci siamo tutti i sabati prevalentemente con attività di meditazione, studio e ricerca, anche online.

    Durante la settimana ci sono i corsi di discipline e pratiche energetiche sia a Recco, sia a Genova.

  • Da marzo a settembre

    La Scholè è aperta in versione estiva.

    Ci siamo tutti i sabati, ma anche in settimana.

    Organizziamo ritiri e percorsi residenziali. E’ possibile fermarsi a dormire in tenda.

La nostra giornata

Vieni a trovarci, scrivici in segreteria, saremo lieti di accoglierti attraverso le nostre attività.

h. 10.30

Meditazione del mattino aperta a tutti, anche on line.

h. 11.30

Pausa caffè e scelta delle attività della giornata.

  • Ling – studio

    • seminari;
    • approfondimenti;
    • traduzione;
    • letture.
  • Qi – pratica energetica e spirituale

    • qi gong;
    • yoga;
    • danza energetica evocativa;
    • natural movement;
    • passeggiate epifaniche.
  • Giardini e orti secondo stagione

    • ortoterapia;
    • pulizia e manutenzione del verde;
    • coltivazione;
    • potatura.

     

  • Laboratori creativi e artistici

    • disegno e pittura;
    • cucito;
    • scultura;
    • scrittura.
  • Cucina

    • preparazione del pasto;
    • trasformazione dei prodotti;
    • ricerca etnogastronomica.

     

h. 13.30

Pranzo.

h. 15.00

Ripresa delle attività scelte al mattino.

h. 17.30

Meditazione della sera e considerazioni sulla giornata.

  • pratica e cura individuale;
  • progettazione di gruppo;
  • attività domestiche e preparazione della cena.

h. 20.00

Cena e semi di luce nel notturno.

Share